Con questa impostazione politica e culturale si è tenuta a Roma domenica 13 gennaio l’iniziativa per la liberazione dei cinque eroi cubani e di solidarietà politica con Cuba socialista rivoluzionaria.
A fare da cornice all’evento, un luogo storico e prestigioso come la Chiesa del Gesù, realizzata per volere della famiglia Farnese nel 1561, è la Chiesa Madre della Compagnia di Gesù , qui tra gli affreschi di Pietro da Cortona e le volte disegnate da Giacomo Della Porta si conserva la tomba del suo Fondatore, Sant'Ignazio di Loyola.
L’incontro promosso dall’ Associazione e Rivista Nuestra America insieme al Capitolo italiano delle Rete delle Reti di intellettuali e artisti e movimenti sociali in Difesa dell’Umanità , ha visto la partecipazione di attivisti politici e militanti di organizzazioni politiche , sindacali e sociali, a partire dalla Rete dei Comunisti ,dell’Unione Sindacale di Base, con studenti, cattolici di base, semplici cittadini e intellettuali , docenti universitari e artisti e che hanno dedicato cinque tecniche artistiche, pittura, fotografia, poesia, musica e saggistica ai cinque eroi cubani, ingiustamente detenuti e resi ostaggi dall’amministrazione USA ormai da oltre 14 anni . L’ iniziativa è stata anche l’occasione per la presentazione del libro “Una settimana a Cuba, con il Papa, Raul, Fidel e molti altri” scritto dal professor Luciano Vasapollo e Padre Antonio Tarzia ,ed è stato accompagnato dall’ importante e graditissima partecipazione di S.E. l’Ambasciatore della Repubblica di Cuba in Italia, Milagros Carina Soto Aguero, insieme ad un’ampia delegazione di rappresentanza diplomatica.

INCONTRO CON OSSERVATORI INTERNAZIONALI DI RITORNO DAL VENEZUELA E CON L'AMBASCIATORE DEL VENEZUELA IN ITALIA.
Importante e partecipatissima iniziativa di solidarietà internazionalista promossa dalla RETE DEI COMUNISTI.
La espada de Bolivar colpisce anche in Italia: l'analisi di come il popolo venezuelano abbia vissuto la campagna elettorale delle elezioni presidenziali dello scorso 7 ottobre e di come si sia apertamente schierato, per l'ennesima volta, con il suo Presidente, Hugo Chávez Frías, confermandolo alla guida della Repubblica Bolivariana, è stata al centro dell'iniziativa promossa dalla Rete dei Comunisti.
L'incontro, che ha visto la presenza di tantissimi compagniin una sala riempita al massimo delle sue capacità, coordinato da Paola Tiberi (Rete dei Comunisti), ha permesso a un folto pubblico di ascoltare le testimonianze del Prof. Luciano Vasapollo e di Rita Martufi, di ritorno dal Venezuela in qualità di osservatori internazionali per le elezioni presidenziali. Il grande entusiasmo partecipativo dei venezuelani, il pieno appoggio al Presidente Chávez da parte degli strati proletari (nonostante l'astuta campagna elettorale del suo avversario, Capriles Radonski) e la compostezza nel festeggiare la vittoria e nel non rispondere alle provocazioni della destra venezuelana sono stati descritti con abbondanza di particolari e con l'energia di chi ha ancora negli occhi la folla festante sotto le finestre del Miraflores.

Realizzazione: Natura Avventura

Joomla Templates by Joomla51.com