Bogotà, 4 lug (Prensa Latina) I guerriglieri colombiani dell'Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), si riuniscono oggi con il governo di Juan Manuel Santos, a cinque decenni della sua creazione, in mezzo ai colloqui esplorativi che preparerebbero la strada per una pace possibile.
Creato il 4 luglio 1964, da un piccolo gruppo di 16 uomini, la seconda forza degli insorti del paese va avanti verso la fine di un conflitto armato che risale a più di mezzo secolo fa, verso la ricerca di una pace con giustizia per tutti, dice.
In una recente dichiarazione, con motivo del cinquantesimo anniversario della sua fondazione, l'ELN ha sottolineato che la sfida di quella giornata di luglio, quando hanno cominciato la lotta a San Vicente de Chucurí, nel dipartimento di Santander, aveva tante aspettative "come quelle che ha ancora oggi, riuscire la pace con giustizia ed equità sociale".

Washington, 4 lug (Prensa Latina) L'Argentina ha ricevuto un appoggio massiccio e contundente dei paesi dell'America latina e dei Caraibi nella controversia che affronta oggi questo paese con i chiamati fondi avvoltoio.   
In una riunione straordinaria di cancellieri dell'Organizzazione degli Stati Americani, convocata da Buenos Aires per discutere il tema, i rappresentanti della regione hanno criticato ieri l'attuazione di questi fondi speculativi.   
Solo Canada e gli Stati Uniti si sono astenuti nella votazione di una risoluzione presentata dall'Uruguay e dal Brasile in appoggio a questa nazione sud-americana.   
Ringraziamo per questo appoggio di massa, non solo per il mio paese, bensì per il popolo argentino, ma ci dispiacciamo della decisione di Ottawa e Washington, ha segnalato il cancelliere Hector Timerman   
Anno dopo anno la Casa Bianca c'inonda con relazioni sulla situazione dei nostri paesi, ha ricordato.   
Scrivono bollettini su economia, diritti umani, carceri ed ancora di più. Tuttavia, quando per una volta trattiamo di parlare di un problema causato da una decisione giudiziale di questo paese, Washington non accompagna la regione, ha sottolineato.   

 

https://www.youtube.com/watch?v=F664PDtcr98&feature=youtu.be

 

Omar González  nell'evidenziare che il Premio Libertador rappresenta il maggior  riconoscimento che si possa conferire  alle opere del pensiero critico e rivoluzionario, identifica nell'opera di Vasapollo (Trattato De Metodos de Analisis de los sistemas economico. Mundializacion capitalista y cirisi sistemica", edizioni Banco Centrale del Venezuela, 2013) ilpensiero, la teria e l'agire rivoluzionario che si esprime nella Rete Internazionale di intellettuali, artisti e movimenti sociali in Difesa dell'Umanità di cui Vasapollo è uno dei fondatori  e il suo libro ne rappresenta completamente lo spirito culturale e dell'agire politico.

Il compagno Omar portando il saluto di tutta la Rete in Difesa dell'Umanità è in questi termini che evidenzia il perchè Vasspollo ha ricevuto questo importante Premio di Menzione d'onore.

Di seguito il messaggio

Con mucha alegría recibí la noticia de que fuiste premiado con una mención honorifica en el Premio Libertador al Pensamiento Crítico 2013.

Enhorabuena. 


Estoy seguro que esta alegría se multiplica en Nuestra América y en tu querida Italia y entre todos los que amamos y defendemos la justicia. 


El Premio Libertador representa el mayor lauro que se confiere en este campo a obras como la tuya, que se distinguen no sólo por su agudeza y compromiso, sino por su inequívoca militancia intelectual. Como sabes, la Red En Defensa de la Humanidad, de la que eres fundador, es parte de sus auspiciadores fundamentales.

Asuncion, 19 mag  Diverse opere costruite in un terreno destinato ad essere consegnato ai contadini senza terra sono state distrutte da un incendio intenzionale, ha riportato oggi l'Istituto dello Sviluppo Rurale e della Terra (Indert).
L'entità ha iniziato gli edifici in questa proprietà dello Stato, che è stata giuridicamente recuperata dalle mani d'imprenditori brasiliani e coloni paraguaiani che l'avevano acquisita illecitamente.
Tuttavia, i falsi proprietari, che hanno anche più di tremila ettari adiacenti al sito, utilizzano i coloni locali per tentare d'impedire con la forza la sistemazione di un gruppo di famiglie rurali, che dovrebbero stabilire qui il loro lavoro e la loro vita.

Realizzazione: Natura Avventura

Joomla Templates by Joomla51.com